Verdescambio 2017

Mercoledì, 22 marzo 2017 avrà luogo presso il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo la Mostra scambio di piante, semi e talee con la partecipazione straordinaria di Carlo Pagani “Maestro Giardiniere”

Il programma, come a seguito riportato, prevede: dalle ore 10,30, inizio mostra, alle ore 15 iscrizione con consegna delle piante ed assegnazione ai tavoli predisposti all’interno del giardino della ville. Ogni pianta, seme o bulbo dovrà avere cartellino identificativo che sarà consegnato fino ad esaurimento, al momento dell’iscrizione. Ore 16 inizio scambio materiale raccolto e donato dagli appassionati. Ore 17 merenda a cura delle socie e dei partecipanti volenterosi.

Siete tutti invitati a partecipare, portando con voi l’entusiasmo e l’allegria con la quale abbiamo lavorato sino ad ora!

La Presidente Marcela Montano Musetti

Il comitato organizzativo “Eventi Garden Club”

 

 

CONFERENZA MERCOLEDì 21 GENNAIO

MERCOLEDì 21 GENNAIO AUDITORIUN MUSEO DEL MARE VILLA HENDERSON ORE 16.15

CONFERENZA ORGANIZZATA DAL GARDEN CLUB DI LIVORNO DEL PROF.STEFANO MANCUSO
Stefano Mancuso,scienziato di fama mondiale,ha fondato e dirige il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia vegetale dell’università di Firenze.Ha insegnato in università giapponesi,svedesi e francesi ed accademico dell’accademia dei Georgofili.Nel 2012 “LA REPUBBLICA”lo ha indicato tra i venti italiani destinati a cambiarci la vita.Insieme alla sua equipe ha brevettato e presenterà all’EXPO2015 un rivoluzionario progetto per la costruzione di moduli galleggianti in cui coltivare ortaggi e fiori(Jellyfish Barge) E’ stato ospite di CHE TEMPO CHE FA e di GEO AND GEO e partecipa a dibattiti conferenze e incontri,E’ autore di volumi scientifici tra i quali VERDE BRILLANTE e UOMINI CHE AMANO LE PIANTE. Il prof. Mancuso ci parlerà di come le piante,circa un miliardo di anni fa ,presero una decisione fondamentale nella storia della vita:decisero di rimanere ferme e di ottenere, tutta l’energia di cui avevano bisogno ,dal sole. Questa scelta evolutiva ha reso le piante straordinariamente diverse dagli animali,sia nel modo in cui sono costruite che nel loro funzionamento.Talmente diverse,da sembrare agli occhi di noi uomini,più vicine al mondo inanimato che al mondo animale.Nulla di più sbagliato:le piante sono esseri evoluti,in grado di memorizzare,apprendere e sentire il mondo che le circonda.
Le piante sono capaci di strategie di comunicazione e di difesa e di una vita sociale con aspetti così particolari,da non trovare pari in gran parte del mondo animale.
In breve sono esseri intelligenti!!!
INGRESSO LIBERO